Pagella Doimo
Voto medio 8 Doimo CityLine si merita voti alti, scopri i dettagli nella nostra pagella.
Il confronto
Moretti Compact Vs Doimo CityLine... Chi è la migliore azienda di camerette? Un confronto tra i due mostri sacri dell'arredo per ragazzi in Italia.

Doimo CityLine è un’ottima azienda di Treviso, specialista nella cameretta e parte del gruppo Doimo, una delle maggiori realtà dell’arredamento. Un’azienda di camerette di fascia medio alta, che garantisce qualità e componibilità. Il prezzo non è economico ma neanche esagerato, in rapporto alla qualità risulta conveniente.

Pregi

Lo spessore di 4 cm e il materiale  (soprattutto se si scelgono i colori laminati) garantiscono una durata nel tempo della cameretta. Doimo CityLine offre una grande varietà di soluzioni a soppalco, anche con ottimi meccanismi scorrevoli.

Difetti

La garanzia 10 anni della Doimo vale più in pubblicità che nei fatti: un mobile se è difettato si rompe subito, appena lo si inizia a usare. Quelle dei 10 anni sono soprattutto parole di marketing, nella realtà dei fatti fa ben poca differenza se la garanzia sia di due o di cinque anni. Bisogna però riconoscere che la qualità del prodotto Doimo (spessori, materiali utilizzati) offre al cliente una garanzia reale di durata.

Prezzi

Prezzi tutto sommato corretti per i mobili di CityLine, visto il prodotto che è. Fascia di costo medio alta: stimiamo la cameretta singola indicativamente tra i 2500 ed i 4500 euro, cameretta doppia a soppalco tra i 3500 ed i 7000 euro.

Cosa non comprare

La cameretta di Barbie… Troppo esuberante per essere un prodotto fatto per durare, sicuramente passato il capriccio della ragazzina finirà per stufare, non ci sembra un buon investimento (anche se il prodotto è molto curato). Ha senso invece prendere qualche accessorio decorativo Barbie.

Composizione consigliata:

Vi consigliamo il letto a castello Luna scorrevole appoggiato alla cabina armadio angolare. Compatta, capiente e funzionale, ottimo il rapporto tra qualità e prezzo. Scegliendo la cabina a modulo si ottiene una cameretta con cabina allo stesso prezzo (se non inferiore) rispetto al solito armadio.

Conclusione

Se avete un budget non troppo risicato ci sentiamo di consigliare Doimo CityLine, ma non fidatevi neanche di noi e valutate sempre più di un’azienda prima di comprare la cameretta. Chiudiamo con un consiglio: attenzione al nome Doimo perchè sono tre le aziende di camerette della Doimo. Doimo CityLine è un prodotto diverso da Dielle e da Linea D.

Articoli correlati:

Pagella Doimo CityLine

Un confronto: Doimo CityLine e Moretti Compact

Lo stand Doimo CityLine alla fiera di Milano

 

 

47 Responses to Doimo CityLine

  1. Miki scrive:

    Buona sera, volevo sapere se a breve ci sarà la recensione per la Doimo DIELLE.
    Mi sto guardando intorno per rifare la mia camera/etta e ho chiesto vari preventivi.
    Nessuna marca però mi sembra completa e con tantissime possibilità come la DIELLE (cabina angolare con letto a ponte), la Cityline è buona molto buona ma la Dielle ha più possibilità ancora…
    E magari sapere quali sono le differenze tra le due marche della Doimo perché non è chiarissimo…

    Grazie
    Miki

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno
      A brevissimo parleremo nuovamente della Dielle, intanto consiglio di dare un’occhiata alla nostra “pagella” delle camerette Dielle, in cui abbiamo già scritto cosa ne pensiamo: http://webcamerette.com/dielle_pagella.html

      La Doimo CityLine ha grosso modo le stesse possibilità della Dielle. Come misure e componibilità la Dielle è superiore a nostro parere su due elementi: la cabina XCAB (ci sono più misure rispetto alla Kubo della CityLine) e il ponte ad angolo (qui Dielle è davvero imbattibile).

      Le differenze tra le due aziende della Doimo ci sono:
      Prezzo: Doimo Cityline costa più di Dielle, almeno su gran parte dei prodotti. Ci sono delle eccezioni ma sono pochi i pezzi in cui vale il contrario.
      Qualità: a nostro giudizio la qualità del prodotto è simile. Stessa qualità del materiale e stesse caratteristiche tecniche della maggior parte degli elementi strutturali e della ferramenta ne fanno un mobile di uguale durata (praticamente eterna). In molte parti Doimo CityLine usa però uno spessore maggiore (38 mm), ad esempio su base e cappello degli armadi.
      Estetica: lo spessore maggiore è un valore aggiunto dal punto di vista estetico, una cameretta Cityline comunica a prima vista il suo valore anche con questo spessore. Per il resto le due Doimo sono comparabili.
      Soluzioni: si tratta di due aziende distinte in tutto e per tutto: di Dielle ad esempio sono bellissimi i letti XBed e Cityline non ha nulla di simile, viceversa Dielle non ha il soppalco All in One o la Tana del Lupo. Se uno si innamora di una o dell’altra possono non essere intercambiabili.

      In conclusione bisogna valutare le due aziende con un occhio al budget e uno a quello che si sta cercando. Se dovessi scegliere per camera mia un ponte lo farei di Dielle, se però parliamo di cabina angolare è più bella quella della Cityline che ha anche il “pavimento” in spessore 4 cm, costa qualcosa in più (neppure molto) ma li vale.

      NB: attenzione che c’è anche una terza azienda di camerette Doimo, la Linea D. Parliamo a mio parere di un prodotto decisamente inferiore per qualità sia Dielle che a Cityline.

  2. Miki scrive:

    Gentilissimi e molto utili. Complimenti l’idea di trovare dei pareri così ben articolati e motivati è per me, e spero anche per altri, di grandissimo aiuto nelle varie valutazioni e scelte.
    Se posso approfitterei ancora della vostra conoscenza in materia:
    oggi ho ritirato un altro preventivo che mi ero fatta fare e sarebbe con la marca Giessegi e poi sono andata in un nuovo negozio (consigliatomi da un’amica) e mi hanno proposto la marca Cleaver. Entrambe sempre con lo schema compositivo che ho fatto per Dielle.
    Volevo solo sapere come si collocano queste due marche rispetto alle Doimo.

    Grazie e ancora complimenti
    Michela

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Michela
      Ti ringrazio per i complimenti, facci un po’ di pubblicità e soprattutto aiuta anche tu raccontandoci poi cosa hai scelto :-)
      Giessegi è un prodotto di qualità decisamente inferiore alle Doimo, persino a Linea D (credo si trovi anche da Mondo Convenienza), valutala solo per ragioni di budget se proposta a un prezzo di molto inferiore (in questo caso puoi dare un’occhiata anche a Colombini e Linea D).
      Clever invece è una bella azienda. Premetto che la conosco meno delle altre, non lavorandoci, ma il livello è quello della Dielle: buoni materiali e buoni spessori. Mi sembra che come soluzioni le Doimo siano più ricche, per questo io ho scelto Dielle da proporre ai miei clienti e non Clever. Un piccolo difetto di Clever sono i pochi colori melamminici che ti costringono spesso a far uso delle più delicate finiture laccate. E’ vero che hanno scelto con molto gusto e ci sono tutti i colori importanti e più utilizzati, però se si vuole fare un accostamento o un tono su tono bisogna guardare nella tavolozza dei laccati. Clever fa parte del gruppo Homes, lo stesso di Nardi e Mistral, ma è un’azienda a sè stante (come Dielle o CityLine nel gruppo Doimo).

  3. Alessandra scrive:

    Buongiorno,
    anch’io sono alle prese con la scelta della cameretta di mia figlia. Al momento sto valutando due preventivi. Uno della ditta Clever, l’altro della Tumidei. Vorrei capire se la differenza di costo (euro 6.500 la prima, euro 8.400 la seconda, per una composizione molto molto simile) è giustificata da una maggiore qualità di Tumidei o meno.
    Grazie mille,
    Alessandra

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Alessandra
      La differenza di costo a spanne mi sembra corretta. A mio parere è una differenza giustificata pienamente.
      Mi spiego: la differenza non sta tanto nella qualità (Clever è un ottimo mobile, probabilmente vi durerà fino a che i bambini cresceranno e usciranno di casa).
      La vera differenza è nel design e nella soluzione diversa.
      Tumidei ha non solo accessori (mensole, pensili, letti) particolari ma anche soluzioni strutturali che sono davvero originali. Nei soppalchi e nelle pedane questo si vede subito, ma anche nella classica cameretta a ponte Tumidei reinventa la barra con la trafila stondata. Oppure la cabina armadio che per Clever e per molte altre aziende è un cubotto da Tumidei è arrotondata e ha degli oblò in metacrilato che gli cambiano faccia.
      In conclusione: se il dubbio è sulla qualità intesa come durata allora Clever (ma anche Zalf, Battistella Blog o Doimo CityLine) va benissimo (probabilmente è il suo caso se la composizione è molto simile) ma se ci si “innamora” di un certo design allora per Tumidei sono soldi spesi bene.

  4. Alessandra scrive:

    Grazie per la velocissima e argomentata risposta. Grazie davvero, buona giornata!

  5. Alessandra scrive:

    Sicuramente!!!!

  6. rosy scrive:

    buongiorno vorrei avere un vostro commento sulle camerette Mistral che mi sembrano nelle finiture e anche nei colori molto simili a quelle di Ricci Casa.
    la Mistral in quele fascia si colloca secondo la vostra esperienza?

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Rosy
      Ricci Casa è un rivenditore, può darsi che rivenda Mistral senza dichiararne il nome o che siano camerette simili. Per verificarlo puoi chiedere direttamente a loro oppure a Mistral.
      Mistral fa parte del gruppo Home, lo stesso di Nardi Interni e di Clever. Tra queste tre è l’azienda più economica di certo. Ritengo che su una fascia di prezzo bassa sia una buona azienda. Sinceramente io non l’ho mai trattata per cui non ho esperienza diretta. Valutando quali aziende trattare l’ho scartata preferendo un prodotto di migliore qualità, sono camerette che non puoi paragonare a Doimo CityLine (dico Doimo perchè mi scrivi sulla pagina della Doimo) o ad esempio Zalf, con Mistral siamo sul livello di Spar, Colombini Eresem o Linea D.

      • rosy scrive:

        intanto la ringrazio per la celere risposta,
        Le ditte sono obbligate a rilasciare all’aquisto un certificato di garanzia sulla durata e sulla classe E dei materiali utilizzati?
        La ditta mistral mi ha risposto, a nome di un suo agente di zona, che non c’è una garanzia Mistral ma solo quella di 2 anni prevista per legge.
        sono molto interessata ad un vostro commento su quest’argomento.
        grazie mille

        • Arredatore scrive:

          Si tratta di due discorsi separati:
          – Garanzia: il produttore deve dare una garanzia due anni per legge. Poi ci sono aziende che danno una garanzia superiore (in genere lo trovate pubblicizzato sul loro sito). E’ il caso della Moretti Compact, della Dielle, della Doimo CityLine e di tante altre aziende di camerette che danno 5 o 10 anni di garanzia sui loro prodotti.
          – Classe E1: è una normativa europea che stabilisce un limite alle emissioni di formaldeide dei pannelli. Dal 2008 la legge stabilisce che in Italia è vietato immettere pannelli con emissione di formaldeide superiori a quelle della normativa E1. Praticamente tutte le aziende vantano di avere pannelli in classe E1, in realtà la classe E1 è obbligatoria.

          • rosy scrive:

            la ringrazio per la gentilezza e la professionalità;
            Come ovviamente avrà intutito sono in procinto di confermare un preventivo per una cameretta Mistral e con il vostro aiuto spero di poter fare domande più specifiche al venditore.
            grazie mille e buona serata

          • Arredatore scrive:

            Buona serata e un sincero augurio di trovare la cameretta più adatta ai suoi bambini.
            Se poi volesse tornare a trovarci dopo l’acquisto ci racconti com’è andata. Può servire agli altri utenti e si può fare qui: http://webcamerette.com/collabora.html oppure nei commenti degli articoli.

  7. alessandra scrive:

    Buonasera,
    volevo chiederLe per l’acquisto di una cameretta a soppalco, abbiamo dei preventivi del letto Genius, Castelponte della Dielle e una struttura simile al castelponte citato prima, della marca Sonego. La sonego ha un prezzo piè basso (scontata 2500 euro per una parete di 4,5 mt.) mentre per la stessa composizione si arriva ai 4000 circa con Dielle. Tralasciando la cifra, la Sonego che qualità offre, cerniere, spessore, tenuta meccanismi ribaltamento letto superiore. Cerchiamo una cameretta che duri nel tempo da ora che son bambine a quando saranno ragazze.
    Grazie, complimenti e scusi per eventuali errori.

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Alessandra. Ritengo Sonego un’azienda di qualità inferiore alla Dielle. In tutta onestà la mia esperienza si ferma a una valutazione di qualche anno fa, per cui non posso dire con certezza sia attuale. Ad oggi ritengo la Dielle tra le migliori dieci aziende italiane come rapporto qualità prezzo.

  8. simona scrive:

    salve, il mio negoziante di fiducia mi ha proposto una Colombini per il bimbo potrei avere la sua opinione?
    in precedenza avevo valutato Doimo cityline e giesse
    coordiali saluti Simona

    • Arredatore scrive:

      CityLine è sicuramente la migliore delle tre aziende (ma probabilmente sarà superiore anche come prezzo). Colombini è una valida soluzione economica, Giesse immagino sia Giessegi la escluderei per un peggior rapporto tra prezzo e qualità del prodotto.

  9. Simona scrive:

    grazie per la risposta potrei avere anche un confronto tra colombini e battistella
    grazie

    • Arredatore scrive:

      Battistella è un prodotto superiore a Colombini. Se parliamo di Battistella serie Klou è un gradino sopra alla Colombini Golf e decisamente sopra a Colombini Eresem. La serie Blog di Battistella è invece uno dei migliori programmi di arredo per ragazzi grandi ed è su un livello ancora sopra (come qualità ma anche come prezzi).

  10. simona scrive:

    grazie mille,,, ho un bambino di 4 anni e sono veramente molto indecisa
    saluti Simona

  11. Luca scrive:

    Stiamo comprando una cameretta a soppalco fisso e 2 armadi per le nostre 2 bambine (una in arrivo), Fra Doimo cityline (mi sembra modello Luna o Giotto) e un misto fra MARKA (letto a soppalco) e Nardi (mobili). I prezzi sono comparabili, un po’ meno forse verrebbe la Doimo. Fra queste 2 soluzioni quale consigliereste? in particolare la MARKA, vista in esposizione sembra comparabile alla DOIMO ma ha un prezzo superiore, è plausibile?

    Grazie

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Luca. Marka, Doimo e Nardi sono tre ottime aziende (Marka è una linea del gruppo Corazzin) per cui posso già dirti che hai scelto bene in ogni caso. Tieni conto che io sono orgoglioso rivenditore Doimo, per cui il mio giudizio è di parte: Marka sul soppalco fisso non vale più di Doimo CityLine (se mai è il contrario), per cui se Doimo è anche più economica io non avrei dubbi. Posso chiederti perché motivo mischiare le aziende? Anche Nardi ha dei buoni soppalchi fissi.
      Inoltre un consiglio… Doimo ha anche il soppalco SMART, rispetto ai modelli Giotto e Luna costa meno anche se la struttura è la stessa (semplicemente è a pannello unico e non bicolore). Fatti fare il prezzo anche con quello, si risparmia abbastanza.

      • Luca scrive:

        Ciao, grazie per la prontissima e competente risposta. Avevamo mischiato le marche per risparmiare qualcosa, perche’ tutto Marka costava tanto, per intenderci con il misto si andava a spendere circa 5.500 euro (comprensivo di letto contenitore sotto su misura), prendere tutto Nardi però non era possibile perché volevamo la libreria sul soppalco e non i cassoni, la Doimo e la Marka le fanno, la Nardi no. Con la Doimo si spende 4.300 euro. In effetti forse il letto di sotto è Giotto, ma credo che il soppalco possa anche essere Smart… Chiederemo. Ci sarebbe piaciuto il letto contenitore di sotto, invece che con i cassetti, però sembra che non abbia le ruote e sia peso, quindi, non potendolo spostare, si perde la parte bassa della libreria, che volevamo usare per metterci delle scatole. In più. Credo che poter spostare il letto permetta di rifarlo meglio ed anche pulire meglio sotto. La stanza è piccola e uno degli armadi va fatto su misura. Eravamo anche indecisi se prendere il soppalco da 2,03m invece che da 2,13m, per avere 10 cm in più di armadio, ma ci hanno consigliato quello più. Lungo per avere i letti più lunghi e quindi comodi. Scusa la descrizione un po’lunga ma così ho detto tutto e vista l’indecisione ed anche la tua estrema gentilezza e competenza, mi sono sentito di spiegarti le situazione.

        • Arredatore scrive:

          Il rapporto di costo tra Marka Corazzin e Doimo CityLine mi sembra scorretto. O c’è dentro qualche differenza di soluzione o di finitura oppure probabilmente su Marka il negoziante ha deciso di guadagnare qualcosa in più.
          Il soppalco da 213 è meglio anche secondo me: il letto sopra è più lungo, sul letto sotto avete più scelte (col soppalco 203 resta per il letto inferiore soltanto spazio per modelli senza testiera).
          Il letto sotto su ruote è certamente una soluzione più comoda, per tutti gli aspetti che già avete valutato (pulizia, libreria dietro, comodità di rifarlo), in realtà esistono anche letti con contenitore su ruote e mi sembra strano che gli arredatori non te li abbiano proposti. Non ce ne sono nella Doimo CityLine (che ha invece un sacco di ottimi attrezzati con cassetti) però ce ne sono. Se si vuole un letto contenitore in legno c’è ad esempio il Chat della Dielle. Diverse finiture sono comuni con Doimo CityLine e quindi si mischiano facilmente. Oppure si può scegliere un imbottito di cui esistono vari modelli che possono avere le ruote (ad esempio il Sirio di Ennerev). E’ vero che pesa un po’ di più il letto contenitore ma se è su ruote si sposta comodamente quanto quello con i cassetti.

  12. Luca scrive:

    Grazie mille. Tutto molto chiaro e professionale davvero. Proveremo a sentire per queste soluzioni. Vi farò sapere cosa ci diranno e decideremo. Grazie ancora.

  13. Luca scrive:

    Ciao, alla fine togliendo tutte le differenze per cose particolari e facendo le due configurazioni praticamente uguali, la Doimo risulta comunque più conveniente, 4300 contro 4500 senza sedia. In più è disponibile anche il letto contenitore Chat della Dielle che ci avevi consigliato, allo stesso prezzo del 2 cassetti Giotto Cityline. All’altro negozio in realtà ci avevano sconsigliato letti contenitore delle ditte di camerette, perchè più fragili di quelli di ditte specializzate, in ogni caso ancora non abbiamo deciso. Dopo che gli avevamo chiesto del letto contenitore, ci avrebbero anche proposto, a nostra scelta, di poter fare tutto Dielle, credo con ulteriore risparmio, cosa ne pensi? Tra l’altro guardando sui 2 siti, Dielle e Cityline, ci sono foto di camerette uguali, proprio le stesse foto intendo, quindi siamo un po’ confusi, perché se devono essere uguali allora tanto vale la Dielle… Ho letto il primo tuo post in cui spieghi le differenze fra le 2 ditte, per questo mi è sembrato ancora più strano questo fatto. Ma gli spessori dei soppalchi sono uguali per le due ditte? Siamo in dirittura di arrivo. :-)

    • Arredatore scrive:

      Sul discorso letto a contenitore: se l’azienda, come nel caso della Dielle, è di qualità la resistenza è uguale a quella delle ditte di letti, quando non superiore. Le ditte specializzate in letti possono valer la pena sui letti imbottiti per una ragione economica: una ditta che fa mobili spesso fa fare esternamente gli imbottiti e quindi c’è un passaggio in più, altro vantaggio è che ovviamente una ditta specializzata offre più gamma come scelta. Il resto sono balle, probabilmente il letto Dielle usa lo stesso meccanismo dei letti Ennerev, essendo due ditte del gruppo Doimo.

      Se guardi il sito di Dielle e il sito di Cityline le foto sono diverse, non mi risulta ce ne siano uguali. Se ne trovi di uguali mandami il link, mi interessa molto approfondire questa cosa. Attenzione però che siano i siti ufficiali delle aziende.

      Gli spessori delle spalle del soppalco tra Dielle e Doimo CityLine non sono uguali (25 mm Dielle, 38 mm CityLine) però i prodotti sono ottimi entrambi. La differenza di costo non sarà esagerata, può valere la pena spendere qualcosa in più per Cityline se ti piace lo spessore esteticamente, sulla durata del mobile sei in una botte di ferro con tutte e due.

  14. Luca scrive:

    Grazie come sempre, ora non ho internet veloce e non ce la faccio a viaggiare sui siti rapidamente, può darsi che le abbia viste uguali fra un catalogo della dielle e il sito della cityline, controllerò bene e ti faccio sapere, ma sono sicuro che ho visto foto uguali. Insomma visto che siamo in chiusura, ma i soldi non sono pochi, il prezzo che ti dicevo per la cameretta doimo cityline completa con materassi è ragionevole? Grazie ancora

    • Arredatore scrive:

      A occhio sembra un prezzo corretto. Poi le variabili sono così tante che onestamente non ho modo di dirti con precisione se la cosa è ok.

      Un suggerimento sui materassi: spesso gli arredatori propongono (per pigrizia) il materasso che trovano sul listino dell’azienda. Siccome Doimo Cityline come ogni azienda che produce mobili, non si occupa di materassi non fanno altro che comprare e rivendere. Probabilmente si fanno fare il materasso da una delle due aziende specializzate del gruppo Doimo, che sono Ennerev e Doimo Materassi. Probabilmente chiedendo un materasso Ennerev si risparmia (tagliando un passaggio) mantenendo pari qualità di prodotto. Sembra assurdo ma Doimo Materassi ed Ennerev hanno prodotti perfettamente equivalenti, per qualità, gamma e prezzo. Non ho ancora capito in cosa si differenziano.

  15. Luca scrive:

    Ciao, ho guardato sui siti ma non riesco a trovare le camerette con le foto uguali, forse mi sono confuso fra cataloghi e marche. Se comunque mi ricapita sott’occhio ti faccio sapere.
    Sorry, grazie

    • Arredatore scrive:

      Figurati, grazie a te che sei stato a cercare. Comunque fidati che Dielle e Doimo CityLine non forniscono le stesse camerette, anche se hanno in comune alcune caratteristiche.

  16. Luca scrive:

    Ciao, per i materassi non so che cosa ci aveva offerto come marca, so che erano 2 materassi a molle ortopedivi e nel preventivo venivano 350euro. Erava o indecisi se non prenderli e comprarli da un negozio specializzato, ma guardandoci in giro anche all’Ikea, alla fine 2 buoni materassi costano intorno a quella cifra. Mi era venuto un dubbio sul fatto di poter vedere, invece che il soppalco fisso, quello mobile, perche’ la stanza è piccola, solo che dietro il letto volevamo la libreria al posto dei cassoni e non so se si può prenderla solo per la parte sopra il letto, in modo da poter mandare dentro anche quello sotto. Non so se mi sono spiegato, chiederò se possibile, perché dai cataloghi non riesco a capirlo. Visto che dovrà durare almeno 10 anni (ma anche 15) vogliamo essere sicuri di fare la scelta giusta.
    In ogni caso la decisione è Doimo Cityline, con molta probabilità con il letto contenitore della Dielle che ci avevi coinsigliato te. Grazie

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Luca 350 euro per materassi ortopedici a molle è un prezzo onesto, non vale la pena comprarli all’Ikea. Il negozio specializzato offre in più la possibilità di provare i materassi in diversi tipi, contrariamente a quello che si potrebbe pensare si risparmia a comprarli i materassi in genere costano meno nel negozio di arredamento dove compri la cameretta. Questo perché l’arredatore guadagna sulla cameretta e ti offre i materassi come un di più, il negozio specializzato invece dovendo campare sui materassi si tiene un margine. Diverso il discorso riguardo alle aziende produttrici: costa meno a pari valore il materasso dell’azienda di materassi rispetto a quella dell’azienda di arredo, resta valido il suggerimento di non comprare il materasso della Doimo CityLine o della Dielle ma di scegliere quello prodotto dall’azienda specializzata (Ennerev o Doimo Materassi per restare nel gruppo Doimo). Magari invece che 350 euro se ne spendono 300.

      Il soppalco scorrevole è un sistema ottimale per gli spazi stretti, il sistema di scorrimento sia di Doimo CityLine che di Dielle (sono analoghi) è fatto bene e pensato per durare quanto la cameretta fissa.

  17. pierfrancesco scrive:

    Buonasera,stiamo valutando l’acquisto della cameretta x i nostri bimbi,di sessi diversi che dovranno condividere la stessa stanzetta. Abbiamo perciò deciso, essendo la stanza lunga e stretta, per una soluzione che prevede due lati in cui inserire, in ordine diverso,letto a ponte,armadio da 60 e scrivania.Abbiamo 2 preventivi, uno doimo city line e uno doimo dielle. Diciamo che gli stessi sono pressoché simili, diciamo 4600 € per entrambi i lati.
    Il nostro rivenditore di fiducia ci dice che dielle è di una fascia più alta di domo city line.
    Qual’è il suo pensiero a riguardo?
    Grazie

  18. fabio scrive:

    Buonasera siamo in procinto di acquistare una cameretta per i nostri due bimbi. Abbiamo visto due tipologia di camere una dielle con letto a castello scorrevole scala in legno per accedere al letto superiore ed armadio a due ante ed una Moretti direi quasi identica come composizione. Vorrei sapere se possibile il parere sulle due aziende? Una ad un prezzo di circa 3000 € mentre l’altra circa 2500 € (Moretti). Grazie mille buona serata

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Moretti Compact e Dielle per tanti aspetti sono della stessa qualità. Se si tratta però di un castello scorrevole non c’è dubbio che il meccanismo di Dielle è decisamente superiore. I prezzi sembrano onesti.

  19. Tiziana scrive:

    Salve, stiamo scegliendo una nuova cameretta per nostro figlio di 10 anni e vista la sua gentilezza e competenza ci farebbe molto piacere avere un suo parere. La stanza non è grande, circa 3.20 di lunghezza e 2.75 di larghezza e avevo pensato di sfruttare l’angolo a sinistra della porta (che è all’estremità del lato corto) con una piccola cabina armadio a cui appoggiare il letto. In questo modo avrei spazio sul lato lungo di destra per una bella scrivania e libreria. Nei negozi visitati finora però (Doimo Cityline, Faer) mi hanno sconsigliato questa soluzione, entrambi gli arredatori sostengono che la cabina è troppo “pesante” per una stanza piccola e non risolve alcun problema di spazio, anzi ne crea altri, ed è molto meglio un armadio lineare. Però le soluzioni che mi hanno proposto non mi soddisfano molto perché mi sembra di non utilizzare al meglio l’angolo più ampio della stanza (di fronte c’è la finestra) Pensa anche lei che la cabina armadio non è adatta a stanze piccole? Inoltre, per composizioni molto simili, Faer mi ha proposto un prezzo un pò più alto di Doimo, secondo lei questo è giustificato dalla qualità?
    La ringrazio per l’attenzione che vorrà dedicarmi
    Tiziana

    • Arredatore scrive:

      Faer spesso costa di più per le finiture laccate, la qualità è a mio giudizio inferiore a CityLine che ha spessori molto maggiori (poi non fidatevi, che sono una fonte molto di parte parlando di Doimo). Comunque Faer è un’ottima azienda, resta inteso.
      La cabina armadio riempie un po’ la stanza di certo ma risolve eccome il problema di spazio… La capienza di una cabina è ben diversa da quella di un armadio: infatti nella cabina possono trovare spazio anche cose voluminose (zaini, borsoni, valige, scatole di giochi).
      320×275 non è così piccolo da non consentire la cabina, poi ci sono diversi modelli di cabina.
      Ascolta i consigli ma alla fine la decisione tocca a te e alla tua famiglia.

  20. Barbara scrive:

    Volevo solo farvi i complimenti per questo fantastico sito. Non ho nulla da chiedere in quanto avete già risposto alle mie domande leggendo i post precedenti.
    Per chi come me non è esperta del settore è stato utilissimo sapere da chi se ne intende e non è di parte la vera qualità dei prodotti che mi hanno proposto.
    Visto che i vostri commenti mi hanno aiutato nella scelta volevo semplicemente dire GRAZIE!
    Non è facile trovare chiarezza, competenza e professionalità tutti insieme.
    Barbara

    • Arredatore scrive:

      Grazie di cuore Barbara. Questo messaggio ci ripaga, così come quando realizzo una cameretta che soddisfa genitori e bambini.

  21. Barbara scrive:

    Buongiorno, innanzitutto complimenti per la professionalità e chiarezza delle risposte.
    Sto progettando la cameretta dei miei due bimbi (2 e 6 anni, maschio e femmina) e avrei optato per una soluzione a ponte della doimo dielle con la scala superiore fissa. L’ alternativa sarebbe una cameretta del gruppo Spagnol, mi può dare una sua opinione in merito?
    Il mio scopo è tenere i due letti il più separati possibile essendo maschio e femmina e pensando a quando saranno più grandi, per questo pensavo alla soluzione a ponte piuttosto che due letti a terra (che sarebbero comunque risultati abbastanza vicini e avrei avuto quasi tutta l’ armadiatura in alto, cosa ne pensa? è molto scomodo avere un letto in alto?)
    L’ ultimo quesito è il materasso/letto per mia figlia che probabilmente è allergica alla polvere: il suo letto è quello a terra e l’ arredatore mi ha consigliato l’ arkimede con due cassettoni, mi ha detto che è completamente sigillato e dal pavimento non raccoglie polvere, me lo conferma? devo poi decidere se mettere la rete oppure no: il mio dubbio è che se inserisco la rete come pulisco tra il ripiano del letto e la rete? il materasso appoggiato direttamente al pianale è sufficientemente “ortopedico” e arieggiato?
    Ho letto già i suoi commenti in merito ai prezzi e ai produttori di materassi quindi per questo aspetto ho le idee chiare.
    Ringrazio anticipatamente per l’ attenzione e ancora complimenti!
    cordiali saluti
    Barbara

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno
      Arkimede è un ottimo letto, confermo che i cassettoni sono analoghi a quelli dell’armadio, essendo su guide e coperti da pianale. La rete a doghe in appoggio ritengo non serva a nulla se non a farle spendere inutilmente qualcosa in più, il pianale resta e quindi la traspirazione non cambia molto. La pulizia non sarebbe invece un problema (la rete è semplicemente in appoggio, si toglie facilmente per pulire).A livello di materasso è ortopedico e non molto arieggiato, si risolve usando un materasso a molle, dove l’aria che non passa sotto passa dentro al materasso, da evitare invece il lattice.

  22. chicuccia scrive:

    Buongiorno, approfitto anch’io della Vostra disponibilità e competenza.
    Sono orientata (per ragioni economiche) all’acquisto di un solo letto, con altro scorrevole (di emergenza) posto sotto. Per il momento ho visto i modelli ArKimede 58 (Doimo) e Ghiro (Dielle). Mi interesserebbe soprattutto il meccanismo scorrevole: che sia solido, non pericoloso e di facile utilizzo. Si equivalgono? Vi sono altre marche che producono letti simili?
    Con l’occasione vi chiedo anche se la mia idea di comporre poi il “ponte” da sola con moduli Ikea sia balzana…
    Grazie mille.
    Cristina

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno. I due letti inferiori sono esattamente gli stessi, è un meccanismo di alzata semplice e per questo solido. Sia Ghiro che Arkimede sono ottimi letti. Ci sono decine di marche che producono letti di questo genere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>