La nostra valutazione soggettiva di questa azienda di camerette che fa parte della grande famiglia del gruppo Doimo, accanto a Linea D e Doimo CityLine.  Una valutazione basata sull’esperienza di clienti e rivenditori di questo marchio.

Voto medio: 8

Qui vi stiamo parlando di una delle aziende più promettenti tra quelle che fanno camerette per ragazzi. Diciamo promettenti perchè si osserva un costante miglioramento dell’azienda negli ultimi anni.

Camerette per bambini: Voto 7,5
Buone idee e soluzioni. Solo 7,5 perchè la presentazione fotografica nuova sembra orientare l’azienda più sulle camere da ragazzi grandi ma potenzialmente l’azienda vale anche di più.

Camerette da ragazzi grandi: Voto 9
Tante idee e ottima qualità, potete fare praticamente quello che volete. Un design di fascia alta, colori azzeccati, prezzo conveniente (non economico però), nulla da dire sulla qualità.

Letti a terra: Voto 7,5
Ci sono dei buoni letti, sia i classici lettini da cameretta che gli imbottiti. Niente di troppo originale, a parte i letti con pianale  X-Bed dedicati ai più grandi (che però costano un po’ e se si vuole del colore vanno fatti laccati).

Armadi: Voto 8
Un programma completo per misure e tutto sommato a buon prezzo. Il difetto è che in altezza non si va oltre ai 258 cm, peccato. La modularità è diversa dalla solita legata al 45,60,90 (Dielle usa armadi da 47, 55 e 94 cm)

Cabine armadio: Voto 8,5
Cabine a modulo per cameretta con moltissime misure, sia ad angolo che quadre. Segnaliamo le cabine a cubo X-Cab che costano poco in proporzione alla capienza.

Zone studio: Voto 8
Si fanno a disegno e su misura senza grossi costi, e ci sono pure dei piani di serie più economici. Interessante la libreria spessore 35 mm che si chiama Master.

Ponti: Voto 9
Programma completo sia battente che scorrevole. Bellissimi in particolare i ponti ad angolo che incorporano una colonna di libreria con cassonetto a ribalta retro letto..

Letti scorrevoli bassi: Voto 7
I letti a mini castello sono belli e convenienti (parliamo della serie di letti Arkimede) anche se purtroppo non hanno la rete a doghe. I letti su boiserie invece hanno prezzi abbastanza alti.

Letti a castello e camerette a soppalco: Voto 8
Una buona serie di letti a castello, vi segnaliamo in particolare tre soluzioni scorrevoli che sono molto pratiche: Genius (letto a castello con lo stesso meccanismo del celebre Luna di Doimo CityLine) Happy (ad angolo e anche con tre letti) e Station Wagon (castelponte con scrivania, molto simile allo Slider di Ferri, anche troppo per non pensare che i progettisti di Dielle vi abbiano buttato l’occhio).

Accessori: Voto 5
A parte la libreria Snake non ci sono molti accessori e maniglie simpatici per la cameretta. Qui si dovrebbe lavorare.

Progettualità e misure: Voto 9
Ottima componibilità, con il listino si può fare quasi tutto e anche i su misura vengono realizzati senza problemi.

Qualità generale: Voto 8,5
Nulla da dire in proposito, Dielle produce camerette di ottima qualità con buoni spessori e ferramenta Salice.

Finiture e colori: Voto 8
Dielle propone una buona gamma di laminati melamminici, non esagerata ma completata dai laccati. E’ importante che un’azienda di camerette offra il laminato con una buona scelta… Se i bimbi sono piccoli il laccato sarebbe da evitare.

Altri articoli sulle camerette Dielle:

 

 

10 Responses to Dielle camerette: la nostra pagella

  1. Elisa scrive:

    Buongiorno.
    Sto cercando una soluzione di letti a castello per la cameretta dei miei bambini, che abbia queste due caratteristiche principali:
    – non sia troppo ingombrante, in quanto la camera è strettina (solo 2,62mt. ma considerando l’ingombro della porta che si apre proprio in quel lato della stanza rimane uno spazio utile di circa 1,60mt per la larghezza.. nessun problema invece x la lunghezza) )
    – abbia una scala comoda a cassettoni perché i bambini sono ancora piccoli e la notte a volte si svegliano per andare in bagno (x cui la scala a pioli mi sembra ancora un pò pericolosa)
    Ho notato il castello Happy della Dielle e mi ha incuriosita la caratteristica ribalta del letto superiore per facilitarne il rifacimento, in quanto sono un pò preoccupata anche sul problema di rifare il letto.
    Vorrei avere un vostro parere in merito e sapere se qualcuno che ce l’ha si è trovato bene.
    Inoltre chiedo se esistono valide alternative a questa soluzione, in base alle mie necessità.
    Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.
    Elisa_

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno
      La ribalta è un buon sistema per agevolare il rifacimento nel letto e i gradini sono certamente migliori rispetto alla scala a pioli. Se non c’è pedana il meccanismo di ribalta è essenziale per un uso quotidiano del letto superiore che possa dirsi comodo.

      Per quanto sia buono il sistema della ribalta io consiglio sempre se possibile il sistema pedana, più comodo comunque (il letto alto diventa pratico quanto un letto a terra. Per risolvere il problema dell’ingombro della pedana esistono i castelli scorrevoli. Dielle propone Genius, oppure c’è il Luna Scorrevole di Doimo CityLine (montano lo stesso meccanismo). Il mio suggerimento è di valutare anche questa possibilità Da chiuso Genius ingombra meno di Happy (la scala è a due e non a tre gradini). Il movimento è semplice e duraturo.

      Happy è un ottimo prodotto, lo conosco bene perchè ne abbiamo venduti diversi senza mai avere problemi. Analogo a Happy per prezzi e caratteristiche c’è anche il castello Merlino sempre di Dielle, differiscono nel design. Sconsiglio invece il Plane anche se più economico per assenza di traspirazione del materasso e perchè non consente meccanismo.

      NB: Sui castelli scorrevoli io sono di parte essendo rivenditore Doimo, per cui vi invito a non fidarvi di me e ad andare a toccare con mano in qualche esposizione… Esistono varie aziende che fanno castelli scorrevoli (ad esempio i castelli di Moretti e lo slider di Ferri Mobili) nessuno di questi ha la qualità dei castelli Doimo. Sono imitazioni che non hanno il cavo d’acciaio e i vari rimandi nella struttura utilizzati da Dielle e da CityLine nel loro sistema brevettato. Per completezza devo ammettere che non ho avuto modo di valutare il castello scorrevole di Battistella.

      • Elisa scrive:

        La ringrazio molto per la celere e dettagliata risposta.
        Per ora ho dato un’occhiata alla tipologia Genius e allo slider di Ferri. In effetti sembrano soluzioni molto comode. Mi chiedevo come potessero ingombrare meno visto ke nella parte inferiore c’è anche lo spessore della pedana che si scopre per salure sul letto superiore, poi ho capito che il letto sotto non è fisso ma va inevitabilmente estratto per poterlo utilizzare. È corretto? Non sono tuttavia riuscita a trovare le misure dei vari modelli… in particolare vorrei sapere nella tipologia Genius a quale altezza si trova il letto superiore, per capire quanto spazio rimane sotto.
        Provvederò comunque prima possibile a visionare di persona questo tipo di letto in quanto ho visto nel sito che un rivenditore sivtrova proprio nella mia zona.
        In attesa di riscontro, ringrazio nuovamente.
        Elisa_

        • Arredatore scrive:

          Corretto: il letto sotto scorre e di notte si chiude andando sotto la pedana, si tratta di un movimento molto semplice, comodo e unidirezionale. Lo spazio sotto pedana consigliamo di sfruttarlo con una mensola che offre così un comodino, assente nei castelli fissi.

          Il Genius misura 264,3 x 90 cm (aperto raggiunge i 135 cm). Il modello di Doimo CityLine Luna scorrevole c’è sia da 248 che da 258 cm di lunghezza, mentre la profondità resta 90 cm.

          Genius ingombra meno di Happy con salita laterale perchè la scala di salita di Happy per arrivare fino in alto misura 122 cm di profondità, la scala di Genius è a due gradini e rientra nei 90 cm, visto che il terzo gradino è la pedana dietro.

          L’altezza della testiera è di 181 cm, altezza e spazio tra i letti nel castello scorrevole è lo stesso che c’è negli altri castelli (Happy, Merlino,…).

          Di Slider non ricordo le misure esatte. Di questo prodotto ne ho parlato, criticandolo un po’, qui: http://webcamerette.com/arredo/ferri-mobili.html
          “Segnaliamo però qualche difetto di Slider (che resta comunque un ottimo letto a castello e non vogliamo sconsigliarlo assolutamente): la pedana retro letto è stretta (poco più di 30 cm) e quindi adatta al bambino ma non molto comoda per l’adulto (un buon passaggio dovrebbe essere superiore ai 40 cm). Inoltre la spalla del castello che scorre è intera, questo crea un’antipatica fessura quando si apre il letto, se ci cade una penna o un giocattolino poi questo va a dar fastidio al movimento.”

  2. Elisa scrive:

    Buongiorno.
    Alla fine metro alla mano la struttura di letto a castello fissa con pedana è troppo ingombrante e quella scorrevole, oltre ad essere abbastanza costosa, non convince del tutto mio marito.
    Le chiedo, se dovessimo ripiegare su un castello classico fisso, con la tradizionale scaletta “a pioli”, c’è una marca che fa qualcosa di più comodo del classico piolo stretto oppure qualcosa di diverso, magari anche più carino.. (ho letto di qualcosa anche a chiocciola, ma immagino risulti sempre ingombrante).
    Mi piacerebbe una scaletta con gradini larghi e piatti (un pò più comodi del classico piolo stretto e arrotondato) e magari da letto a letto o comunque verticale, anziché obliqua che sborda verso centro stanza e rimane un pò in mezzo.
    Ne approfitto per dire che ho visto qualcosa di simile nel catalogo della Maison Du Monde ma siccome in passato abbiamo avuto una cattiva esperienza con l’acquisto di un tappeto preferirei evitarla..
    In attesa di suo consiglio, ringrazio e saluto.
    Elisa

    • Arredatore scrive:

      La scala a chiocciola l’ho vista solo da Tumidei ma è decisamente ingombrante.
      Tutte le aziende che ho in mente lavorano con la scala a pioli tradizionale, io consiglio però che sia un po’ obliqua (proprio per ragioni di comodità e sicurezza è molto meglio che lo sia, rispetto a quella verticale). L’inclinazione influisce sulla postura obbligando il bambino a stare col peso verso la scala ed evita che possa cadere all’indietro, è un fattore più importante dei pioli.
      Scale con pioli più larghi li ho visti in fiera a Milano proposti da Gautier, azienda francese di qualità a mio giudizio medio bassa.

  3. Gabriele Borra scrive:

    Salve volevo una informazione. Sarei interessato alla Dielle per i miei figli e mi piace molto la soluzione del letto scorrevole Genius. Il mio problema è che ho una casa vecchia e il pavimento a travi ha una discreta differenza di altezza tra mura e centro (è imbarcato verso il centro e scende di circa 3-4 cm). Nel mio caso quindi la testata del letto scorrerebbe “in piano” (a muro), mentre i piedi del letto in posizione aperta si troverebbero 3 cm più in basso del piano di riferimento.
    Non ho idea se quindi il sistema di scorrimento è utilizzabile e in particolar modo:
    – esiste un sistema di bloccaggio (col pavimento in discesa potrebbe aprirsi da solo)?
    – delle varie parti sono progettate in modo da poter sopportare lo sforzo se scorre su pavimento non piano (differenza di 3 cm in altezza tra posizione chiusa e aperta)?
    – È possibile porre una guida a pavimento che lo faccia scorrere in piano indipendentemente dal pavimento (ovviamente un falegname potrebbe costruire una pedana inclinata, ma volevo sapere se questa opzione è contemplata)?

    Grazie!

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno
      Le ruote sono frenabili senza problemi, le parti sono pensate con un cavo di acciaio per supportare un pavimento non piano ma 3 cm sono parecci, occorre un sopralluogo di un tecnico per valutare. Non è possibile fare una guida a pavimento.

  4. Chiara scrive:

    Buongiorno sarei interessata a una composizione DIELLE ma dopo essermi recata da un rivenditore specializzato doimo sono un po’ disorientata. Ho chiesto informazioni a proposito del duetto Arkimede con cassoni e altezza massima di 87 cm perché ho un problema di apertura finestra. Inaspettatamente mi è stata del tutto sconsigliata la dielle E al suo posto mi è stato proposto un duetto cityline da tagliare su misura per adattarlo all’altezza richiesta perché di qualità nettamente superiore. La cosa che mi ha sconcertato ancora di più e su cui chiedo consiglio pero è il discorso materasso che secondo il rivenditore dovendo essere più basso dei 20 cm offerti per poter essere inserito con il piumone nel blocco con l’altezza di 87 sarebbe di qualità nettamente inferiore. Sempre per motivi di spazio ho chiesto un comò con scrittoio estraibile ghost sempre della dielle ma anche questo mi è stato cassato in cambio di uno scrittoio estraibile dal solito duetto cityline perché quello del comò sarebbe fragile e si romberebbe facilmente sotto il peso del bambino. A parte l’interesse del rivenditore a vendere un prodotto piuttosto che un altro (e al fatto che sia l’unico rivenditore doimo della zona) mi può dare una sua opinione su un eventuale materasso da utilizzare nell’arkimede (se ritiene che sia effettivamente di qualità inferiore se più basso di 20 cm) e la reale solidità dello scrittoio ghost per cortesia? Grazie saluti

    • Arredatore scrive:

      Buongiorno Chiara.
      Dielle è un’azienda del gruppo Doimo, non ha nulla da invidiare a Doimo CityLine come livello qualitativo. Sia Ghost che Arkimede sono ottimi prodotti, vendendoli spesso mi sento libero di consigliare entrambi. I letti di Doimo CityLine sono altrettanto buoni, costano un po’ di più e
      Alcune precisazioni che spero possano esserle utili:

      – Ghost non è un comò ma si inserisce all’interno di un armadio vero e proprio, quindi è più capiente ma decisamente più ingombrante.

      – Ghost come guide e pistoni è solidissimo, è stato esposto al Salone del Mobile di Milano qualche settimana fa insieme ai migliori mobili made in Italy.

      – Su Arkimede mettiamo materassi da 20 cm, lo spazio sotto è giusto giusto col piumone ma non si è obbligati al 18.

      – Lo scrittoio integrato nei letti duetto Doimo CityLine non è certo il prodotto più comodo che c’è a livello di utilizzo, si tratta di un piano molto più piccolo rispetto al ghost e tocca mettere tutto a posto quando si va a letto, mentre ghost ha un vano a giorno molto intelligente.

      – La coppia duetto di CityLine ha due plus: la rete a doghe (che permette una traspirazione del materasso migliore, per il resto non cambia nulla) e lo spessore 38 mm invece che 25 mm su testiera e pediera (che è fattore estetico, non qualitativo. Col pianale e le barre in metallo Arkimede è super resistente, tanto quanto i letti CityLine)

      Il rivenditore molto probabilmente consiglia Doimo CityLine perchè non è un rivenditore Dielle, altrimenti non si spiega. Se fosse anche rivenditore Dielle stiamo parlando di una persona non seria, infatti è assurdo essere rivenditori di un’azienda e parlarne male. Io nel mio negozio ho Doimo CityLine e Dielle e ho selezionato queste aziende perchè sono convinto della qualità di entrambe, se pensassi che Dielle facesse mobili fragili sarebbe ovvio interrompere ogni collaborazione con l’azienda piuttosto che tenerla e poi sconsigliarla.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>