Un nostro lettore ci chiede cosa differenzia una cameretta da 2000 euro da una da 7000. Una domanda molto complicata, ho cercato di segnalarvi alcuni fattori che incidono notevolmente sul prezzo.

Caratteristiche tecniche legate al mobile:
Materiale: che materiale è la cameretta? Il legno massello incide pesantemente sul costo, le camerette in legno massello costano decisamente di più di quelle in nobilitato. NB: come qualità il nobilitato (o laminato o melamminico) può essere comunque un ottimo prodotto, andate tranquilli.
Spessori: quanto è spessa la spalla dell’armadio? La testiera del letto? E il ripiano? Lo schienale? Non tutti i mobili sono uguali, da materiali e spessori dipende la robustezza dell’arredo. Molti spessori non si vedono (dagli schienali ai fondi dei cassetti) ma sono fondamentali nella struttura del mobile.
Finiture: ci sono diverse qualità di finiture:  le laccature possono essere atossiche all’acqua oppure a diluente, possono essere più o meno uniformi, più o meno resistenti ai graffi. I melamminici vanno guardati sugli spigoli: come sono i bordi? Bisognerebbe sapere che colle e che bordature usano: purtroppo ci sono anche fattori tecnici difficilmente visibili all’occhio inesperto.
Ferramenta: che cerniere monta la cameretta? Quante cerniere per ogni anta? Come stanno insieme i mobili? La ferramenta è davvero importante per la durata. Una particolare attenzione la meritano i soppalchi, gli armadi a ponte e gli armadi ad angolo di grandi dimensioni (tipo cabina armadio).

Design e possibilità di scelta
Gamma e componibilità: offrire una vasta gamma di scelta (sia come misure che come  colori e linee), costa parecchio all’azienda. Può essere che la “composizione tipo” da 2000 euro sia conveniente ma se la componibilità è scarsa la “cameretta tipo” potrebbe non essere la soluzione migliore per la vostra stanza.
Su misura: naturalmente le realizzazioni su misura chiaramente aumentano i costi.
Design: il design ha un costo e porta un valore all’arredamento. Avere designer e architetti famosi che progettano le soluzioni delle camerette costa. Camerette come quelle Tumidei, Dearkids, Diliddo e Perego o Cia International sono uniche, chiaramente non possono essere economiche.

Il produttore: comunicazione e garanzia
Pubblicità: sostenere un marchio è costoso, la pubblicità ovviamente è un costo che alla fine paga l’acquirente. NB: spesso le camerette che costano poco sono quelle in cui incide di più il costo della pubblicità . I mercatoni di arredamento (pensate a Mondo Convenienza oppure all’Ikea) fanno moltissima pubblicità. Il costo di marketing a mio avviso incide più sulla cameretta di 2000 euro che su quella da 7000.
Garanzia: 2 anni di garanzia sono di legge, chi offre una garanzia più lunga sopporta anche un costo aggiuntivo.

Il rivenditore
Servizio di progettazione: una grossa fetta del costo nell’arredamento è dovuta al servizio che il punto vendita offre. Il progetto è una faccenda delicata, soprattutto nella cameretta. Per potervi consigliare bene serve personale competente, non un commesso sottopagato che appena possibile cambia alvoro o uno studente universitario che lavora solo il sabato per pagarsi gli studi.
Servizio di montaggio: chi monta la vostra cameretta? Ci sono forti differenze nel modo di lavorare dei montatori. Dalla regolazione delle ante a come si fissano i pensili al muro ci sono diverse operazioni che possono essere fatte di corsa e male. La qualità del montaggio è una questione di prezzo, se si prendono montatori a cottimo pagandoli poco è ovvio che per portare a casa la pagnotta questi poveracci dovranno lavorare di fretta. Un buon servizio di montaggio su una cameretta completa dovrebbe avere un costo per il negozio che la vende di 400/500 euro circa. Non è un furto: il montatori saranno in due e devono pagarsi la giornata, il furgone, il gasolio, le tasse e gli attrezzi.
Assistenza post vendita: altro costo importante che supporta un’azienda è il post vendita. Se c’è qualche problema (può succedere) come risponde l’azienda? Tornano a controllare e sistemano tempestivamente o verrete abbandonati a voi stessi? Io non voglio parlar male di nessuno, credo che questo link sia significativo (leggete più di una recensione per farvi un’idea).

Conclusione
Attenzione alle super offerte e agli sconti. Io sono un rivenditore di arredamento, garantisco che una cameretta completa (intendo letto, armadio e zona studio), compresa di Iva e montaggio difficilmente può stare sotto ai 2500 euro. Se siamo sotto a questo prezzo o si tratta di qualche offerta/promozione oppure siamo autorizzati a pensare male su qualità o servizio offerto. Per una cameretta 3000/7000 euro possono essere prezzi onesti. Sopra si va se cercate un prodotto più esclusivo (legno massello, su misura o design).
E’ vero che un occhio inesperto può confondere la cameretta da 2000 con quella da 5000 ma occorre fare attenzione. Io penso che una parte importante di garanzia sia data dal punto vendita. Fatevi fare il progetto (di solito è gratis) e vi farete un’idea di come lavorano e di quanto sono competenti.

3 Responses to I fattori di prezzo di una cameretta

  1. Marco Marcocci scrive:

    Grazie, capisco che la risposta non puó essere semplice ma lei é stato abbastanza chiaro.

    Saluti

  2. Luigi Cibin scrive:

    Pur avendo molta esperienza nel campo della progettazione, non mi sono mai occupato di mobili di arredamento. Ora, dovendo scegliere la camera per i miei 3 bambini di 6-4-3 anni, vi chiedo un parere tecnico e di rapporto qualità prezzo tra Dearkids (la mia preferita a livello di design), Doimo Cityline e Doimo Dielle. Vorrei una cameretta versatile, che si possa adattare anche alle esigenze dei bambini quando saranno adolescenti e magari ragazzi.
    Grazie
    Luigi

    • Arredatore scrive:

      Ciao Luigi. Hai scelto tre aziende di grande qualità, allineate su un prodotto che garantisce versatilità e durata. Dearkids è sicuramente più cara, il design è particolare e curatissimo e se ti piace e non ti sembra fuori prezzo è chiaramente la “tua cameretta”. Per contro se la camera è per tre CityLine e Dielle offrono soluzioni scorrevoli molto efficaci che possono essere di aiuto se gli spazi sono stretti e forse nel rapporto col prezzo sono più convenienti, ma dipende anche dal rivenditore. In ogni caso su queste tre stai scegliendo bene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>